skip to Main Content

Proroghe adempimenti normativi a seguito emergenza Corona VirusNovità 

L’emergenza nazionale generata dal Corona Virus e l’impossibilità di svolgere le consuete attività quotidiane hanno spinto il governo a intervenire con una serie di proroghe che riguardano la scadenza degli adempimento normativi.

Il D.L. 18/2020 ha rinviato, al 30 giugno 2020:

  • la scadenza per la presentazione del MUD (modello unico di dichiarazione ambientale);
  • la scadenza per l’aggiornamento dei certificati di formazione professionale per merci pericolose con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020.

Il Decreto di Regione Lombardia n. 3430 del 17/03/2020 ha decretato invece:

  • Il differimento al 31 ottobre 2020 del termine per l’inserimento dei dati di autocontrollo delle aziende in A.I.A. nell’applicativo AIDA;
  • la sospensione sino al 31 ottobre 2020 dell’obbligo di compilazione dell’applicativo di Regione Lombardia “Modulistica IPPC on line” da utilizzare per le istanze di rilascio, riesame, o modifica dell’A.I.A.;
  • la sospensione fino al 30 aprile 2020 degli adempimenti sui controlli delle emissioni previsti nei piani di monitoraggio A.I.A. effettuati da ditte esterne.

Tali date potrebbero subire ulteriori variazioni a seguito dell’evolversi dell’emergenza in corso.

Rimane attualmente invariata la scadenza della presentazione della Dichiarazione E-PRTR al 30 aprile 2020.

Quali sono le ultime modifiche?

Le novità dell’ultima edizione sono:

  • Inserimento degli interpelli dal n. 4 al 8 del 2019;
  • sostituzione del Decreto Direttoriale n. 8 del 25 febbraio 2019 con il Decreto Direttoriale n. 57 del 18 settembre 2019 – Ventiduesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11;
  • sostituzione del Decreto Direttoriale n. 2 del 16 gennaio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 58 del 18 settembre 2019 – Ottavo elenco dei soggetti abilitati e dei formatori per l’effettuazione dei lavori sotto tensione ;
  • inserimento della lettera a-bis all’art. 4, comma 1, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 22 gennaio 2008, n. 37, inserita dal comma 50 dell’art. 1 della Legge 13 luglio 2015, n. 107 (attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici);
  • inserimento dell’art. 7-bis al Decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, come previsto dall’art. 36 del Decreto-Legge 30 dicembre 2019, n. 162, pubblicato sulla G.U. n. 305 del 31/12/2019 (dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche).

Quali interpelli sono stati inseriti?

Sono stati inseriti i seguenti interpelli:

  • 4 del 11/07/2019 “Tenuta della documentazione sanitaria su supporto informatico”;
  • 5 del 15/07/2019 “Revisione, integrazione e apposizione di segnaletica stradale destinata ad attività lavorative in presenza di traffico veicolare – chiarimenti sull’aggiornamento dei corsi di formazione già effettuati secondo le regole del 2013”;
  • 6 del 15/07/2019 ”Chiarimenti in merito l’obbligo di cui art. 148 comma 1 del dlgs n.81/2008 (misure di protezione collettiva)”;
  • 7 del 24/10/2019 ”Medico Competente della Polizia di Stato – Distanza dai luoghi di lavoro assegnati. Iscrizione nella sezione d”;
  • 8 del 02/12/2019 “Medico Competente cui spetta la comunicazione delle informazioni previste dall’articolo 40, comma 1, nel caso di avvicendamento avvenuto nel corso dell’anno ed all’obbligo di trasmissione delle suddette informazioni”.
Back To Top
error: Content is protected !!