skip to Main Content

L’organizzazione di un evento o una manifestazione pubblica comporta una serie di adempimenti amministrativi, per la tutela dell’organizzazione stessa. Tali adempimenti sono variabili a seconda del tipo di manifestazione o del luogo in cui si opera.

A seguito della tragedia avvenuta nel 2017 in Piazza San Carlo a Torino, ha assunto una rilevanza sempre maggiore la gestione della sicurezza delle manifestazioni pubbliche e il Ministero dell’interno, con la Nota del Capo della Polizia del NR. 555/OP/0001991/2017/1 del 07 giugno 2017 e della Direttiva del Capo di Gabinetto n. 11001/1/110(10) del 18 luglio 2018, ha diramato le disposizioni per regolamentare tutti gli aspetti riguardanti le misure di Safety e Security.

Che cos’è una manifestazione pubbliche e manifestazioni di pubblico spettacolo?

Si può definire una manifestazioni pubblico qualunque evento pubblico, iniziativa di tipo sociale, politico, ricreativo, religioso, ludico o sportivo che si svolge in un luogo pubblico e comporta la presenza di molte persone. La manifestazione di pubblico spettacolo o di trattenimento è caratterizzata da una durata breve e ben definita, in forma temporanea o permanente, quasi sempre in luoghi all’aperto utilizzati per pubblico spettacolo, come vie o piazze.

Che cos è la safety ?

La Safety è l’insieme delle misure e delle condizioni di sicurezza a salvaguardia dell’incolumità delle persone per lo svolgimento dell’evento, attinenti a dispositivi e misure strutturali.

Che cos è la security ?

La Security è l’insieme delle misure per la salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica, per lo svolgimento in sicurezza dell’evento.

fuochi d'artificio per capodanno
manifestazione pubblica in centro città
processione foto scattata all'esterno della chiesa

Cosa deve fare l’organizzatore dell’evento pubblico ?

Gli organizzatori dell’evento devono descrivere la manifestazione in programma attraverso un apposito documento con lo scopo di illustrare e valutare le informazioni e le istruzioni necessarie per attuare l’insieme delle misure di sicurezza a tutela dell’incolumità delle persone (Safety) e a salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica (Security).

Quando l’ente organizzatore deve presentare la documentazione ?

Inoltre l’organizzatore della manifestazione deve presentare la domanda di autorizzazione comunale(ex artt. 69 e 80 TULPS) o la comunicazione fatta al Questore(ex art. 18 TULPS) almeno 15 giorni prima della manifestazione.

L’autorità competente, l’Autorità Comunale o dove previsto il Questore, dovrà esaminare e valutare tale proposta, anche mediante possibili sopralluoghi, ed eventualmente integrarla.

Se necessario, in caso di eventi in luoghi di pubblico spettacolo, l’esame della proposta sarà sottoposta alla Commissione provinciale o comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli(CPVPS).

Quali sono i nostri servizi ?

Lo studio Zaneboni offre una consulenza personalizzata e assistenza agli organizzatori degli eventi, per effettuare la valutazione del livello di rischio della manifestazione e per la predisposizione del Piano di Sicurezza, in cui verranno analizzate le procedure di sicurezza, le misure per la progettazione dell’evento in massima sicurezza, basandosi sugli aspetti normativi.

In particolare oggetto della nostra consulenza sono i seguenti aspetti:

  • Progettazione e programmazione dell’evento, attraverso la valutazione degli adempimenti normativi e le procedure operative;
  • Predisposizione della documentazione e valutazione dei rischi;
  • Interazione con le Autorità competenti per valutazione e approvazione dell’evento.

Gli altri servizi di consulenza di Studio Zaneboni

Richiedi maggiori informazioni su questo servizio

[]
1 Step 1
Consenso privacy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Back To Top